Percorso tracciato!!! - Jouf Fly Race
2200
post-template-default,single,single-post,postid-2200,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland child-child-ver-1.0.0,borderland-ver-1.12, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,paspartu_on_top_fixed,paspartu_on_bottom_fixed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Percorso tracciato!!!

Percorso tracciato!!!

Buongiorno amici FLY RUNNERS

 

Abbiamo tracciato il sentiero, in maniera tale che, se avrete voglia di provarlo prima della gara, sarete liberi di volare dalla cima alla piazza senza aver paura di sbagliare.
Il percorso gara è tracciato dalla cima del mt. Jouf alle porte del Castello con fettucce bianche-rosse e frecce marchiate JFR come da foto.

 

Il percorso gara si snoda principalmente in tre segmenti:

  • Croce – Bivio Calvario: una prima parte molto corribile sviluppata principalmente su pratoni, dove si possono macinare le medie al km più rapide, adatta ai meno avvezzi allo sky running;
  • Bivio Calvario – Clap: il percorso gara si sviluppa nel sottobosco, dove tratti molto tecnici, con poca visibilità si alternano a tratti molto corribili. E’ la parte più divertente e in cui uno sky-runner farà sicuramente la differenza;
  • Clap – Arco di via Castello: è il tratto più tecnico della gara, dove è necessario avere le antenne alzate, dove un corridore passa da esser sky runner a fly runner. La prima parte di ghiaione con pendenze importanti (40%) continua con sottobosco tecnico e ripido fino ad arrivare al Castello,  dove due pendenti rampe di asfalto vi condurranno al termine della prova della gara.

 

Solo per i fly runners iscritti, sarà possibile attraversare il Parco d’Attimis di Maniago, arrivando in piazza abbracciati dalle bellezze del Palazzo.

 

Per i più social-friendly sono già presenti i segmenti su Strava, in cui ci si può misurare con se stessi e i futuri avversari, tenendo traccia dei propri progressi.

 

Buon weekend e buone corse
JFT

 

admin
No Comments

Post a Comment