Jouf Fly Race 2018 tracciata

Buongiorno amici FLY RUNNERS

 

Il percorso è stato tracciato, siete liberi di provarlo senza paura di sbagliare.
Il percorso gara è tracciato dalla croce in cima al monte Jouf alle porte del Castello con bandierine rosse e frecce marchiate JFR come da foto.

 

Il percorso gara si snoda principalmente in tre segmenti:

  • Croce – Bivio Calvario: una prima parte molto corribile sviluppata principalmente su pratoni, dove si possono macinare le medie al km più rapide, adatta ai meno avvezzi allo sky running;
  • Bivio Calvario – Clap: il percorso gara si sviluppa nel sottobosco, dove tratti molto tecnici, con poca visibilità si alternano a tratti molto corribili. E’ la parte più divertente e in cui uno sky-runner farà sicuramente la differenza;
  • Clap – Arco di via Castello: è il tratto più tecnico della gara, dove è necessario avere le antenne alzate, dove un corridore passa da esser sky runner a fly runner. La prima parte di ghiaione con pendenze importanti (40%) continua con sottobosco tecnico e ripido fino ad arrivare al Castello,  dove due pendenti rampe di asfalto vi condurranno al termine della prova della gara.

 

Solo per i fly runners iscritti, sarà possibile attraversare il Parco d’Attimis di Maniago, arrivando in piazza abbracciati dalle bellezze del Palazzo.

 

Per i più social-friendly sono presenti i segmenti su Strava, in cui ci si può misurare con se stessi e i futuri avversari, tenendo traccia dei propri progressi.

 

Buone corse
JFT

 

No Comments

Post a Comment